• Jeune mariée

    Jeune mariée

  • Timia ancien village

  • Timia 2012

    Timia 2012

  • A la cascade

    • Album : Tamalagha
      <b>DSCF8370</b> <br />
  • Tassalwat

  • Mon calendrier

    décembre 2007
    L Ma Me J V S D
        nov »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
  • TANIMERT NAWAN

  • MERCI DE DEPOSER UN MESSAGE ICI

    Vous devez être connecté à votre compte pour me contacter

  • Oh mon Dieu(Tinariwen)

    Oh mon Dieu, vous êtes malheureux
    Vous avez mal à l’âme
    Et le corps malade
    Vous ne devriez pas accepter cet état
    Vous devriez changer
    Vous devriez bouger
    Avant d’en être là
    Oh mon Dieu
    Concentrez-vous sur votre vie
    Soyez sincère et regardez votre mal
    C’est la souffrance de votre sœur
    Celle des enfants qui naissent
    Celle des vieux

  • PROVERBES TOUAREGS

    -Quand on commence par le dialogue on aboutit à une solution

    - Repousse l'obscurité et déplace toi librement dans la lumière

    - Si Dieu est pour nous qui sera contre nous

    - On entend le fracas des arbres qui tombent, mais pas le murmure de la forêt qui pousse

    - Au bout de la patience il y a le ciel

    - Il n'y a pas qu'un jour, demain aussi le soleil brillera

    - Le monde est du côté de celui qui est debout

    - Un peuple sans culture, c'est comme un homme sans paroles

    - Tourne ton visage vers le soleil ainsi l'ombre restera-t-elle derrière toi

    - Se cacher dans la parole ? Mieux vaut se cacher dans le silence

    - Ton ami d'aujourd'hui sera ton ami dans l'au-delà

    - La bouche a un verrou qui est le silence

    - Mieux vaut passer la nuit avec la colère que de se réveiller avec la haine

    - L'arbre du silence porte les fruits de la paix

    - Il faut creuser les puits aujourd'hui pour étancher les soifs de demain

    - La culture est plus qu'un avoir elle est un être

    - Il vaut mieux se lever sans savoir où l'on va que rester assis sans rien faire …

    - Qu'importe si le chemin est long, du moment qu'au bout il y a un puits

    - Voyager, c'est aller de soi à soi en passant par les autres

  • Accueil
  • > Archives pour le Lundi 31 décembre 2007

Mission Alimentaire dans l’Aïr en 2007

Posté par Ousmane Alghoubas le 31 décembre 2007

Il 16 gennaio finalmente la missione è partita dalla base nigerina di SVS ad Agadez (1)
I giorni precedenti erano stati di fermento per gli accordi da prendere e per i preparativi di viaggio.
Marina e Paola, nella veste di rappresentanti di Planete, hanno trovato l’appoggio tecnico e morale indispensabile a concretizzare il progetto che, dopo l’acquisto estivo dei viveri, aspettava da tempo di realizzarsi e hanno definito con SVS un vantaggioso trattamento economico per i servizi necessari alla distribuzione: 5 macchine fuoristrada e tante robuste braccia per aiutare.
La fiducia data a Piero Ravà per la scelta dell’itinerario è stata pienamente ripagata perché il percorso ci ha offerto incontri realmente significativi e la sensazione di arrivare direttamente su un obbiettivo autentico, là dove le grandi organizzazioni non sono mai arrivate.

A Tessalwet (sobborgo di Timia) (2) abbiamo recuperato il materiale immagazzinato durante l’estate presso lo “chef de village”.
Lasciando 300Kg di miglio come ringraziamento e 36 magliette Planete in regalo ai bambini siamo finalmente partiti per il Nord diretti a Kogo dove nomadizzano diversi gruppi nomadi. Trasportavamo 3 tonnellate e 800 kg di miglio, 100 kg di zucchero, 36 litri d’olio, 5kg di the e 100 kg di tourtò (ciò che resta dalla spremitura delle arachidi) alimento consigliato per l’alimentazione dei bambini.

Lungo il tragitto ci siamo fermati al dispensario di Tchin Toulous (3): un giovane infermiere,sveglio e appassionato ci ragguaglia su una situazione certo non rosea: un progetto alimentare della Croce Rossa finirà senza tanti complimenti a marzo; si respira una triste aria di abbandono, tanto più spiacevole per un ragazzo che mette la passione nel suo lavoro, e per di più una giovane tuaregh ha da poco partorito un bimbo e al parto è seguita un’imponente emorragia.
Non è difficile per noi decidere di lasciare due sacchi di miglio e una tanica d’olio e provvedere, con 100 euro, ad organizzare il trasporto di questa puerpera con sua mamma e il bambino in ambulanza fino ad Arlit: difficile invece dimenticare il suo sguardo riconoscente e smarrito!

A Kogo (4), in un’atmosfera di perfetta amicizia, consolidata da tanti anni di frequentazione con Piero e Marina, abbiamo lasciato 1300 kg di miglio e 15 litri d’olio. Mezza giornata è bastata per richiamare con il solito misterioso efficace tam-tam africano i rappresentanti dei diversi “campements” disseminati nei dintorni ai quali volevamo far arrivare il nostro aiuto. Una pacifica distribuzione ha concluso il nostro intervento. Caricato a dorso di cammello il miglio è arrivato a destinazione.

Ci aspetta ora la seconda parte dell’operazione che, costeggiando la Bordure Est dell’altopiano dell’Air dirige a Sud. I giorni che seguono ci offrono incontri di grande sensazione. Girovagando tra Chirrozerine (5), Bichnau (6) e Tafidet (7), raggiungiamo posti davvero sperduti dove distribuiamo aiuti alimentari a piene mani.
Due fra tutti gli incontri più toccanti: due ragazzini soli in un “campement” davvero poverissimo, lo stupore e la gioia di un regalo inaspettato dipinte negli occhi e poi una giovane donna, vedova, al campo, sola, con due ragazzine pronta a sgozzare una capra per ricambiare i nostri regali con un invito degno di un regalo “miracoloso”.

Tanti altri sono stati gli incontri che sfumano nella memoria ma lasciano nitida
la sensazione di aver fatto qualcosa di utile.
Un grazie particolare agli amici nigerini che ci hanno accompagnato e aiutato e che, interpreti della lingua tuaregh, ci hanno permesso di cogliere sottili sensazioni che sarebbero andate altrimenti perse.
Il 22 gennaio rientriamo ad Agadez, pienamente soddisfatti, avendo distribuito tutto quello che potevamo, e con il proposito di ripetere l’esperienza.

Publié dans Non classé | Pas de Commentaire »

 

RESSOURCES DOCUMENTAIRES |
dracus |
medievaltrip |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | FJR65
| LOTFI - Un rebeu parmi tant...
| VA OU TON COEUR TE PORTE......